sabato 21 ottobre 2017

POLLO OLIVE E PAPRIKA

Buono e appetitoso cucinare il pollo così.... la ricetta l'ho avuta da un amico con una grande passione per la cucina.  Non cucino spesso il pollo per questo da subito mi è sembrata una ricetta giusta per me. Si prepara velocemente, si può usare la birra o il vino bianco, io ho preferito la birra.

Nota della spesa
1 pollo tagliato in piccoli pezzi
2 cipolle tropea
olive verdi a piacere
birra o vino bianco secco
paprika
olio evo
burro
farina per infarinare
brodo vegetale
sale e pepe
***************************************************************************************
Pulire e tagliare in piccoli pezzi il pollo. Infarinare e rosolare in poco olio e burro in una padella capiente. Quando la carne sarà dorata coprire con una o due cipolle tagliate finemente. 
Fare ammorbidire per alcuni minuti, quindi coprire con la birra o il vino bianco, prima della fine della cottura se necessario aggiungere brodo vegetale, salare e pepare. 10/15 minuti prima della termine della cottura aggiungere le olive. A pochi minuti dalla fine della cottura unire un'abbondate spolverata di paprika dolce.  
                                                       Servire caldo.   
Siate sempre lieti. 
                                                                     Nonna Dani                                                                                         

domenica 15 ottobre 2017

RISOTTO CON LE MELE

Autunno stagione ricca di verdure e ottima frutta, come la mela apprezzata e conosciuta fin dall'antichità. Lo sapevate che oggi il melo è l'albero più coltivato al mondo, per la bontà dei suoi frutti , ma anche per la facilità di conservazione e di trasporto? Per questo facilissimo risotto ho scelto le mele Golden delicious, dalla polpa croccante e succosa e dalla bella forma tondeggiante di colore giallo/oro. E' un risottino delicato e appagante, ve lo consiglio, preparatelo così:
Nota della spesa
g. 160 di riso Carnaroli o un riso adatto per risotti
2 belle mele golden
1 cipolla dolce
1 dl di vino bianco secco
brodo vegetale
g. 40 di parmigiano reggiano grattugiato
g. 30 di burro
cannella zucchero di canna
sale, pepe
********************************************************************************************
Lavare bene una mela eliminate il torsolo e tagliatela a fettine. Disponete le fettine sulla placca del forno foderata di carta forno, spolverizzatele con un pizzico di cannella e zucchero di canna poi cuocetele in forno caldo per circa 7-8 minuti. oppure passatele nel microonde per circa 3 minuti alla massima potenza.

In una padella rosolate la cipolla con metà burro, unite il riso e tostatelo per circa 2 minuti, irrorate di vino bianco lasciatelo evaporare. Continuate la cottura  a fuoco basso aiutandovi con il brodo vegetale caldo, mescolando di tanto in tanto, per circa 18/20 minuti. Tagliate a dadini l'altra mela rimasta e unitela al risotto 2/3 minuti prima della fine della cottura del riso. Quando il riso sarà pronto toglietelo dal fuoco unite una noce di burro rimasta, il parmigiano reggiano aggiustate di sale, pepe. Fate riposare 1 minuto poi disponete nei piatti decorando con le fette di mele caramellate e servite.
                                                       BUONA DOMENICA
                                                                       Siate lieti.
                                                                     Nonna Dani

lunedì 9 ottobre 2017

BUDINONE SENESE per QUANTI MODI DI FARE E RIFARE

In ritardo ma ci sono anch'io non potevo mancare al nuovo appuntamento dei Quanti modi di fare e rifare dove la nostra cuochina ci stuzzica e ci invita a preparare un dolce veramente squisito il "Budinone Senese". Questo dolce non è altro che la classica torta di riso, che conosco molto bene, arricchita di ingredienti profumati e saporiti;  ho fatto e rifatto un sacco di volte la torta di riso  che adoro, ma così non l'avevo mai assaggiata nè preparata. La conoscono bene i bolognesi con il nome di "Torta degli addobbi" che si preparava, ma ancora oggi si fa, per la "Festa degli Addobbi" nel ben lontano 1400. La cosa che più mi piace di questo appuntamento mensile, oltre a preparare e scoprire ottimi  piatti della tradizione italiana, è la voglia di approfondire la ricetta da preparare, attraverso altre fonti, libri, internet ecc. Per il budinone senese sono andata a cercare nella mia libreria un libro di cucina toscana e cosa ho trovato? La ricetta naturalmente identica e una bella storia legata a vecchi ricordi dell'infanzia che l'autore narra:
A quei tempi la mia cucina all'Alberino era un lungo stanzone pieno di rami lustri con la visione dell'aperta campagna dal finestrone di fondo; usava allora che i bambini del vicinato si riunissero nella cucina più grande accanto alle donne che cucinavano e ricamavano di fronte al fuoco delle fascine scoppiettante sul tradizionale camino, mentre le pentole ed i tegami metallici rinfrangevano gli scintillii della fiamma. In sostituzione della radio si cantava. Per supplire alla TV toccava ai ragazzi dare spettacolo. La maestra e il sacerdote della parrocchia vicina cercavano di metterci "in onda" con la loro "regia" semplice e genuina. Si entrava in scena noi allora, vestiti con i ritagli di casa dandoci parvenze da eroi crociati o saraceni, secondo la sorte o umili taglialegna o fatine.
Questa gente aveva bisogno di un pò di ricompensa per le loro fatiche e così si preparava il budinone e il castagnaccio. La conquista più gioiosa era la fetta di budinone con accanto al piatto, un bel bicchiere di vino dolce che veniva preparato apposta per certe ricorrenze......(G.Righi Parenti)
Nota della spesa
g. 300 di riso originario
g. 600/700 di latte
g. 200 di zucchero
g.  70 di burro ammorbidito
g.  80 di arancia candita
g.  60 di uvetta sultanina ammollata nello sciroppo aromatizzato ai duroni
g.  20 di pinoli
3 uova
1 cucchiaio di aroma di limone
1 cucchiaio di aroma di arancia
2 cucchiai di mandorle tritate tostate
zucchero a velo
***************************************************************************************
In una pentola ho scaldato il latte e ho sciolto lo zucchero, ho unito il riso, la scorzetta del limone e lasciato cuocere fino al completo assorbimento del latte. 
Nel frattempo ho ammollato l'uvetta in uno sciroppo aromatizzato ai duroni, ho tagliato a dadini l'arancia candita, tritato leggermente i pinoli e preparato alcune mandorle tostate. In una ciotola ho sbattuto le uova, ho unito gli aromi di arancia e limone, l'arancia candita, i pinoli, l'uvetta le mandorle e il burro ammorbidito. Infine ho aggiunto il riso raffreddato, ho amalgamato bene aggiungendo anche lo sciroppo di duroni.
L'ho versato in uno stampo a cerniera imburrato e infarinato e cotto in forno caldo a 200° per 30/40 minuti.

 L'ho lasciata raffreddare, ho spennellato il sassolino sulla superficie e infine quando la torta ha assorbito il liquore ho spolverato di zucchero a velo.
Veramente ottima!! Brava cuochina. 
Ringrazio di cuore la cuochina, Anna e Ornella e tutte voi che farete un salto da me.....
Siate sempre lieti.
Nonna Dani

sabato 7 ottobre 2017

MEZZE MANICHE MELANZANE E NOCI

Affrettatevi a comprare le ultime melanzane di stagione, sono ancora buone e saporite ottime per preparare questo primo delicato e appetitoso. Io ho usato la melanzana violetta, comprata al mercato contadino e l'ho cucinata così.
Nota della spesa
g. 150 di pasta tipo mezze maniche
1 melanzana
g. 30 gherigli di noci                                            
g. 50 di ricotta
2 rametti di tino
1 spicchio d'aglio
2 ciuffi di basilico
olio evo
sale e pepe
********************************************************************************************
Pulire la melanzana e tagliarla a cubetti, quindi farli saltare in padella con poco olio, uno spicchio d'aglio e il timo. 
Lasciare raffreddare, passare nel mixer frullare le melanzane, le noci il basilico alcuni cucchiai di olio, sale e pepe: infine unire la ricotta. Intanto cuocere la pasta, scolarla al dente e passarla in padella con alcuni cucchiai di acqua di cottura, aggiungere il pesto amalgamare bene e servire.
                                                           Siate sempre lieti.
                                                                Nonna Dani.

giovedì 28 settembre 2017

MUFFIN AFTER EIGHT


 Ci siamo riuscite finalmente! Eccoci qui con la nostra ricetta per partecipare al simpaticissimo contest Tutti in gita di Una famiglia in cucina. Sono iniziate le scuole, le attività sportive ed il tempo per pasticciare in cucina con la mia "piccola pasticcera Sofia" è limitato, ma se abbiamo raggiunto l'obbiettivo il merito è tutto suo, perché ha voluto fortemente preparare i muffin after eight, a tempo di record e lo ha fatto praticamente da sola, naturalmente con la mia supervisione, ma ha montato con le fruste, ha riempito le formine ecc lavorando intensamente. Alla fine il risultato è stato soddisfacente, i muffin,  graditissimi a tutti, sono soffici e profumati. Pronti per colazione o da portare nello zaino per una gita o perché no, per una merenda al parco e gustare appieno queste ultime giornate di sole.
                                                  Bravissimaaaaaaaaaaaaaaaa.
Nota della spesa
g, 200 di farina
g. 100 di burro ammorbidito
g. 200 di zucchero semolato
3 uova
g. 50 di cacao in polvere
2/3 cucchiai di latte
3/4 cucchiai di sciroppo alla mena
1 bustina di lievito chimico
un pizzico di sale
zucchero a velo e in granella
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
La piccola pasticcera ha iniziato con gran lena a montare con le fruste elettriche il burro, ha unito le uova, lo zucchero e a poco a poco la farina, il pizzico di sale e il lievito. 
A parte ha sciolto con poco latte il cacao. Ha diviso l'impasto unendone una parte al cacao e una parte ha aggiunto lo sciroppo di menta. Ha riempito gli stampini dei muffin con i due impasti, ha spolverato la superficie con zucchero in granella, poi ha infornato a 200° per 30/35 minuti. Ha lasciato raffreddare ed ha guarnito con zucchero a velo. 
                                                               Qui ci sta comodo!
                                                                 Siate sempre lieti.
                                                 Nonna Dani e la piccola pasticcera.
                 “Con questa ricetta partecipiamo al contest di Una Famiglia in Cucina – Tutti in gita”


mercoledì 27 settembre 2017

RISOTTO CON I FICHI

 Non so voi ma io adoro i fichi e a settembre ce ne sono parecchi. I fichi sono ricchissimi di fibre , di zuccheri, di vitamine e sali minerali per questo possono essere considerati una buona fonte di energia naturale al 100%. Inoltre sono ricchi di calcio, di polifenoli, (i nostri amici antiossidanti naturali), insomma dei preziosi alleati per la nostra salute.
                                                            Provateli in un risotto 


        
Nota della spesa                                           
4/5 fichi maturi
g. 160 di riso carnaroli o vialone nano
g.  40 di burro
1 cipolla piccola
1 bicchiere di vino bianco secco
brodo vegetale
g. 40 di parm-reggiano grattugiato
sale, pepe
menta per decorare



*********************************************************************************************
In un tegame rosolare la cipolla tritata nel burro, poi aggiungere il riso tostarlo per alcuni minuti, salare, irrorarlo di vino caldo lasciare evaporare e continuare la cottura aiutandosi con il brodo caldo.
 Si dovrà ottenere un risotto vellutato, né asciutto, né troppo brodoso. nel frattempo spellare i fichi, tagliarli a pezzetti e schiacciarli con una forchetta. Verso la fine della cottura aggiungerli al risotto, insieme ad una noce di burro, mescolare bene per insaporirlo dopo circa pochi minuti, spegnere il fuoco e lasciare riposare per 1 minuto. Aggiustare di sale e pepe, spolverare di parmigiano reggiano, e servire caldo.
                                               Siate sempre lieti.
                                                  Nonna Dani

venerdì 22 settembre 2017

TORTA DI MELE CARAMELLATE


 Benvenuto autunno! Che bella questa stagione, io l'adoro. L'autunno è meraviglioso, è un'esplosione di caldi colori, di tiepide giornate con temperature fresche fin dal primo mattino, una stagione dove la natura ci regala di tutto, frutta e verdura che ci permettono di fare scorte invernali, uva pere, mele in quantità; e che dire delle verdure autunnali? ottime zucche, cavoli, broccoli, patate ecc. Approfittando delle prime" Royal Gala" ho preparato un'ottima torta di mele giusto per bene iniziare....questa stagione



    Nota della spesa
    3 mele
    g. 300 di farina
    g. 120 burro
    g. 200 di zucchero
    4 uova 
    1 bustina di lievito chimico
    1 noce di burro
    cannella
    2/3 cucchiai di zucchero di canna per caramellare le mele
    ********************************************************************************************
    Pelare e tagliare le mele a spicchi sottili e in una larga padella caramellare con burro, zucchero e una spolverata di cannella.
    Montare il burro con lo zucchero poi unire una alla volta le uova, la farina, il lievito e il pizzico di sale. Foderare con una carta forno uno stampo versare metà dell'impasto, stendere sopra alcune mele, coprire con il restante impasto e un'altro strato di mele, Cuocere in forno caldo a 200° per circa un'ora.
    BUON AUTUNNO A TUTTI.

                                                                 Siate sempre lieti.
                                                                     Nonna Dani